In questo articolo vogliamo spiegarvi in poche parole come usare git e alcuni dei suoi comandi più utili.

Creare una repository

Da terminale entrare nella cartella scelta e digitare il comando :

git init

Se la cartella contiene già dei files aggiungere questi ultimi a git :

git add .

con il “.” si aggiungono tutti i file nella cartella. Se invece si vogliono aggiungere solo determinati file invece di usare “.” digitare il comando add seguito dal nome del file:

git add somefile.someext

Dopo l’aggiunta dei file, fare il commit :

git commit -m “some commit message”

Se la repository si trova su un server, si può utilizzare il comando :

git clone some-repository

(dove some-repository è il link di dove si trova).

Se si vuole clonare una repository in un path specifico:

git clone some-repository some-path

Clonare una repository con gli ultimi n commit, se non si vogliono avere tutti:

git clone —depth n some-repository

(dove n è un numero intero).

Dopo aver creato o clonato una repository si può iniziare a lavorare con  essa.

Aggiungere i file

Aggiunge tutti i file:

git add .

Aggiunge tutti i file nella repository corrente :

git add -A|--all

Aggiunge tutti i file che sono stati cambiati :

git add -u|--update

Scegliere quali cambiamenti sono da committare :

git add -p|--patch

oppure un file specifico

git add -p path/to/file

Visualizzare nell’editor le differenze correnti:

git add -e

oppure un file specifico

git add -e path/to/file

Committare i cambiamenti

Per fare il commit usare il comando:

git commit -m “Some message”

Committare tutti i file modificati:

git commit -m “Some message” -a

Committare e aprire un editor per inserire il messaggio:

git commit

Vedere cosa è cambiato dopo l’ultimo commit:

git status

Ignorare File

Usare un file chiamato .gitignore e aggiungere ad esso tutti i file, i tipi di file o le directory che si vogliono ignorare.

Ignorare un file specifico e/o un path ad esempio chiamato cache : aggiungere al file .gitignore

cache

Ignorare tutti i file .swp: *.swp

Eliminare i cambiamenti non ancora committati

Ci sono diversi modi per farlo. Si può utilizzare il comando

git reset HEAD -- <some file>

per tornare all’ultima versione committata, oppure

git rm —cached -- <some file>

per rimuovere un file aggiunto ma non ancora committato, oppure

git checkout -- <some file>

per rimuovere tutti i cambiamenti non tracciati da git da un file o una directory.

Nel prossimo articolo parleremo di come spostare/eliminare i file da git e come condividere le modifiche su una repository remota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *