Swift è un nuovo linguaggio di programmazione per applicazioni che girano su iOS, OS X, wathcOS, e tvOS. Si basa sulle qualità migliori di C e Objective C, senza avere vincoli di compatibilità con C.
Adotta pattern di programmazione sicuri e aggiunge funzionalità per rendere la programmazione facile, più flessibile e più divertente.

Apple ha gettato le basi per Swift, migliorando il compilatore esistente, il debugger e l’infrastruttura dei framework.
E’ stata semplificata la gestione della memoria con ARC: Automatic Reference Counting.

Lo stack dei framework, costruito su una solida base di Foundation e Cocoa, è stato modernizzato e standardizzato.

Lo stesso Objective C si è evoluto per supportare i blocks, le collection literals, e i moduli abilitando l’adozione nei framework di un tecnologie moderne senza causare problemi.

Swift per gli sviluppatori sembra molto simile a Objective-C. Adotta la leggibilità dei nomi dei parametri e il potere degli oggetti dinamici che ha Objective C.
Fornisce accesso diretto ai framework Cocoa esistenti, e può coesistere con codice Objective C.

Partendo da queste cose comuni, Swift ha introdotto nuove funzionalità e unifica il concetto di linguaggio orientato ad oggetti e linguaggio funzionale.
Per i nuovi programmatori Swift è un linguaggio “amichevole”.

Swift

La tradizione suggerisce che il primo programma in un nuovo linguaggio è il classico “Hello World“. In Swift è possibile farlo con una semplice linea di codice:

println("Hello World!")

Se hai mai scritto codice in C o in Objective C, questa sintassi può sembrarti familiare – in Swift, questa linea di codice è un programma completo. Non devi importare librerie separate  per fare ciò.

Il codice scritto nello scope globale viene utilizzato come “entry point” per il programma, in modo che non hai più bisogno di un main().

Valori semplici : Variabili e Costanti
Usa let per creare costanti e var per creare variabili. Non è necessario che il valore di una costante sia conosciuto a tempo di compilazione, ma è necessario assegnare un valore esatto ad essa una volta per tutte.
var variable = 52
variable = 30
let constant = 34
Variabili e Costanti : Tipizzazione

Una costante o una variabile deve avere lo stesso tipo che ha il valore che gli si vuole assegnare. Però, non sempre si deve scrivere esplicitamente il valore. Dando un valore nel momento in cui si crea una costante o una variabile, il compilatore deduce il suo tipo.

Se il valore iniziale non da nessuna informazione o se non c’è un valore iniziale, si può specificare il tipo scrivendolo dopo il nome separandolo con “due punti”.

let explicitDouble: Double = 70
Convertire i valori semplici in altri tipi

I valori non sono mai implicitamente convertiti in altri tipi. Se c’è necessità di farlo, bisogna creare esplicitamente un’istanza del valore desiderato.

let label = "the width is "
let width = 76
let labelWidth = label + String(width)

C’è un modo semplice di includere valori in una stringa: Scrivere il valore nelle parentesi preceduto da backslash.

let apples = 3
let oranges = 5
let appleSummary = "I have \(apples) apples."
let fruitSummary = "I have \(apples + oranges) pieces of fruit."
Valori semplici : Array e Dizionari

Per creare array o dizionari si usano le parentesi quadre, e si accede ai loro elementi scrivendo l’indice o la chiave in parentesi quadre.

var shoppingList = ["coffee", "water", "tulips", "blue paint"]
shoppingList[1] = "bottle of water"
var occupations = [
"Malcolm": "Captain",
"Kaylee": "Mechanic"]

occupations["Jayne"] = "Public Relations"

Per creare un array o un dizionario vuoto si può utilizzare la classica sintassi che si usa per inizializzare gli oggetti.

let emptyArray = [String]()
let emptyDictionary = [String: Float]()

Nel prossimo articolo parleremo del flusso di controllo, oggetti, classi e di altre caratteristiche di Swift.

Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *